Le borse che hanno fatto la storia

La borsa è un accessorio indispensabile per noi donne fino a diventare un vero e proprio feticcio! Spesso siamo disposte ad investire cifre considerevoli per la borsa dei nostri sogni ma alcune borse, quelle che hanno fatto la storia della moda, costano davvero tanto e rimangono solo un oggetto del desiderio per molte donne.

E allora… sogniamo ad occhi aperti con la classifica di quelle che, secondo noi, sono le borse da donna più belle della storia!

Motorcycle Balenciaga10. Partiamo dal decimo posto con un borsa giovane, sia in relazione alla sua data di nascita (2001) che all’età delle giovani fashioniste che l’hanno eletta It-bag: stiamo parlando della Dix Motorcycle di Balenciaga. Questa borsa è caratterizzata da una pelle morbidissima, che più si consuma e più acquista fascino, e da dettagli forti: tasca e cerniera poste davanti, manici con impunture a rilievo, borchie e zip… da vera biker!

Marcello Cartier9. La nostra classifica prosegue con la sofisticata Marcello de Cartier, la prima borsa della storia che, a partire dal nome, celebra un uomo e non una donna. Essa è infatti dedicata a uno dei volti più celebri del cinema italiano: Marcello Mastroianni. Classe, raffinatezza e gusto si sposano con la praticità di questa borsa nata solo nel 2007 ma divenuta l’oggetto più richiesto dell’intera maison.

 

D Bag Tod's8. All’ottavo posto abbiamo la D Bag di Tod’s, nata negli anni Novanta e dedicata a Lady Diana. Cuciture a contrasto, chiusura a culisse e manici arrotondati restano i caratteri forti di questa borsa, il cui modello classico è stato recentemente rinnovato guadagnando un twist più moderno ed accattivante. Essa è ora disponibile in diversi colori, come paprika, lime, girasole e arancio, e in differenti pellami, tra cui coccodrillo, pitone e alce.

 

7. E come poteva mancare la Speedy di Louis Vuitton? Il celebre bauletto nato negli anni Trenta è divenuto l’icona della maison nonché la borsa preferita di star quali Audrey Hepburn e Sofia Loren. Inizialmente fu realizzata in tela di cotone marrone, mentre la versione che conosciamo oggi, in tela cerata Monogram, fu lanciata nel 1959 e da allora non si è più fermata subendo tantissime rivisitazioni.

 

Baguette Fendi6. La Baguette di Fendi è nata nel 1996 e fu così chiamata perché si porta sotto il braccio proprio come fanno i francesi con i filoni di pane (le baguette, appunto). Oggi conserva ancora intatto il suo fascino e continua ad essere rielaborata e realizzata con ogni genere di materiale: classico tessuto logato, tessuto impermeabile, pelle di coccodrillo, cuoio dipinto a mano, cachemire, broccato e perfino Swarovski per il modello realizzato per celebrarne il decennale.

 

Saddle Dior5. La Saddle di Dior è inconfondibile: la sua celebre forma a “sella di cavallo”, come ci dice il suo stesso nome, ha incantato tutti a partire dal 2000. Nel 2006 John Galliano, in occasione del decimo anniversario alla direzione artistica della maison Dior, ha realizzato dodici versioni della Saddle, dedicate ad altrettante nazioni: Cina, Argentina, USA, Messico, Inghilterra, Russia, Spagna, Marocco, Egitto, Francia, India e Giappone.

Jackie O Gucci4. Anche la Jackie O di Gucci è stata associata ad un’icona del Novecento: Jacqueline Bouvier, celebre signora Kennedy e in seguito Onassis, ribattezzata Jackie O. Questa borsa è sinonimo di eleganza e di stile innato ed è caratterizzata da una forma leggermente trapezoidale, in canvas logato, con l’inconfondibile fibbia che scorre sopra il nastro verde e rosso, simbolo della casa di moda.

 

 

Kelly Hermes3. Ed eccoci finalmente giunti sul podio con la Kelly di Hermès che, nata con la fondazione della maison Hermès come borsa porta sella per i cavalieri, è divenuta però celebre negli anni Cinquanta quando venne fotografata al braccio di Grace Kelly, che tatticamente la pose davanti alla propria pancia per nascondere la gravidanza. Oggi la Kelly, disponibile in sette misure e in vari tipi di pelle, è divenuta immortale, nonché una delle borse più costose in assoluto.

Birkin Hermes2. E dopo la Kelly, come non parlare della Birkin di Hermès? Una delle borse di maggior successo della storia nacque nel 1984 quando Jean Louis Dumas volle creare un borsa adatta alle necessità dell’attrice Jane Birkin che, incontrata durante un volo, gli aveva raccontato quanto fosse difficile per lei trovare una borsa al contempo femminile, comoda e capiente. E così nacque questa borsa-mito, ogni esemplare della quale è valutato dai 5000 ai 50000 dollari!

 

2.55 Chanel1. Ed infine la regina di tutte le borse: la 2.55 di Chanel. Nel febbraio del 1955 (da qui il nome) Coco Chanel creò la celebre borsa di forma rettangolare in pelle matelassé, chiusa da un fermaglio in metallo dorato e dotata di una catena per portarla a tracolla. Questa borsa non è solo un semplice accessorio ma costituisce una rivoluzione in quanto fu creata per permettere alle donne di non avere le mani occupate, rendendole così più libere nei movimenti.

Che ne dite? Condividete le nostre scelte o secondo voi abbiamo dimenticato qualche modello? :D

Questa voce è stata pubblicata in Moda e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Le borse che hanno fatto la storia

  1. kate scrive:

    Strano ma non c’è la Lady Dior??? :(

    • Rouge & Beate scrive:

      Ciao Kate!

      Hai ragione, anche la Lady Dior avrebbe meritato un posto nella nostra classifica ma avevamo a disposizione solo 10 posizioni…
      Avremmo dovuto stilare una TOP 20 per includere tutte le borse meravigliose che avevamo in mente!!! ;)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>